Marco Lorandi Bedogni Pietri

BIOGRAFIA

Marco Lorandi Bedogni-Pietri nasce a Bergamo, ma il suo essere è altrove, straniero nella petite patrie dell’Orobia; sua madre era emiliana, toscana, dell’isola d’Elba e con alcuni parenti a Bastia, in Corsica. All’età di quattro/cinque anni le sue mani irruppero sopra il pianoforte e da lì si manifestò la sua passione per la musica, il teatro, la danza e l’incantesimo delle arti visive. Suo padre riconobbe da subito i suoi talenti e li stimolò fin dalla sua infanzia. Nel corso degli anni, dopo gli studi secondari presso il collegio dei Rosminiani a Domodossola, si è laureato in Lettere presso l’Università degli Studi di Pavia, dove aveva anche studiato l’arabo classico coranico, con una tesi di un intero biennio di ricerca, comprensiva di un viaggio in Siria e in Giordania, su “I modelli orientali dei castelli federiciani. I qasr omàyyadi e la loro influenza sulla genesi dell’architettura sveva”, in relazione alle opere di Federico II nella Puglia e in Sicilia. All’inizio degli anni Settanta divenne assistente presso l’appena nata Università di Bergamo, continua come ricercatore di Storia dell’Arte Moderna e infine di Associato di seconda fascia, come professore di Storia dell’Arte Contemporanea nel Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Comparate. Sarebbe troppo lungo e dettagliato parlare qui del suo curriculum di studi e di pubblicazioni edite, sovente, da grandi case editrici, dagli anni Settanta a quelli Novanta, come Einaudi, F. M. Ricci, Electa, Feltrinelli, Jaca Book, Mazzotta, Skira, ecc.
Possiamo qui solo citare gli  argomenti e i temi della storia dell’arte in Ita-

Pagina 1 2 3